biancamano

Guadagnare con GoOutItaly -:)

Come indicato sul nostro canale twitter, anche il titolo Biancamano si e’ rivelato un investimento assai profittevole.Il titolo è arrivato a contatto con la trendline ribassista a 0,48€, sospesa per eccesso di Continua a leggere »

petrolio

COME GUADAGNARE SULLA DISCESA DEI PREZZI DEL PETROLIO

Inaspettatamente, il prezzo del future crude oil (petrolio) si appresta a chiudere il 2014 con un drastico calo delle quotazioni. Quasi l’intera comunità degli analisti finanziari, nei primi mesi del 2014, si Continua a leggere »

Lavoro, 100mila giovani l’anno lasciano il Sud per cercare fortuna all’estero

ar_image_4468_l

La piaga della disoccupazione travolge il Sud Italia. Peggio, i giovani del Sud: ogni anno sono centomila quelli che decidono di lasciare la Penisola per cercare fortuna altrove. A caccia di un titoli di studio più spendibile, oppure di nuove opportunità. Eppure, nonostante l’emorragia continua, i senza lavoro tra i 15 e i 24 anni sono quasi due milioni. L’unica consolazione è che il 50% di chi resta si rifugia in Garanzia giovani.

Zero tasse, mare e prezzi “ridicoli”. Addio Italia: c’è il paradiso a 2 ore

Quiet cove at Praia da Marinha, Algarve, Portugal

Niente tasse sulla pensione per i primi 10 anni se si diventa «residenti non abituali». È questa l’arma con cui il Portogallo ha attratto in questi anni migliaia di pensionari europei. Le regole sono semplici: basta vivere 183 giorni l’anno nel paese necessari per assumere lo status di «residente non abituale» e il gioco è fatto: per dieci anni la pensione è esentasse. L’Inps l’accredita lorda, come previsto dagli accordi bilaterali. E l’erario locale non effettua alcun prelievo.

Crollo delle nascite in Italia, aumenta la popolazione di anziani: picco di mortalità dal dopoguerra

161106-014

Nascite in caduta libera in Italia: nel 2015 sono state 488mila, 8 per mille residenti, quindicimila in meno rispetto al 2014, toccando il minimo storico dalla nascita dello Stato Italiano.

Lo dice l’Istat che ha diffuso gli indici demografici. Il numero dei figli medi per donna, è di 1,35 al 2015 che si conferma il quinto anno consecutivo di riduzione della fecondità.  L’età media delle donne al momento del parto è salita a 31,6 anni.

L’Italia invecchia: 13,4 milioni di over 65 L’Italia continua a invecchiare.

Il 90% dei giovani rietiene inevitabile andare all’estero

via_530X0_90

Questa è la risposta migliore alla “narrazione” tossica e ciarlatana che ci viene propinata quotidianamente da un Premier Cazzaro e dallo stuolo di cortigiani asserviti e giornalisti leccaculo che lo supportano…

Trasferirsi in Canada, consigli dal visto al lavoro. “Come ricominciare fuori dall’Italia”

canada5

Nicole Cascione, 27 anni, nell’ebook ‘Vado a vivere in Canada’, illustra le principali fasi del trasferimento e le storie degli italiani che ce l’hanno fatta. “Chi ci contatta lo fa perché in Italia non trova un’occupazione”

Addio Milano, vado in Svizzera

frontalieri

Come ho sempre scritto, i migliori se ne vanno dall’ #italiaFALLITA, paese feudale, in mano a caste-consorterie-corporazioni, criminalità-corruzione…con una popolazione sempre più anziana..un debito pubblico esplosivo…tasse abnormi in relazione ai servizi offerti…con margini di crescita economica inesistenti..in declino irreversibile ultraventennale…etc, etc

Canarie, un paradiso low cost!

vivere-alle-Canarie2

“Mollo tutto e vado a vendere cocco su qualche spiaggia sperduta” non è più un’affermazione ironica ma è ormai il ritratto di un fenomeno sempre più in crescita. Vado a vivere alle Canarie (ebook disponibile in vari formati su Amazon), guida realizzata da Diletta Fraizzoli, traduttrice freelance emigrata a Minorca, elargisce dritte e suggerimenti, e dimostra che la fuga in paradiso non sia roba da ricchi e privilegiati, ma una scelta semplice, che migliora la qualità della vita, ed economicamente sostenibile.

“In Italia troppo difficile avere 30 anni. E così ora siamo in Giappone”

image

Laura Maccari, 28 anni, e Daniele Leoni, 32, da un anno e mezzo vivono a Fukuoka dove insegnano italiano. “Volevamo vivere insieme e lavorare nel settore per cui abbiamo studiato. Tutte cose che nel nostro Paese a questa età si possono solo sognare”. Ma ora a Fukuoka stanno realizzando i loro obiettivi.

“Ho meno di trent’anni. Vivo con il mio ragazzo e sono economicamente indipendente. Un sogno impossibile in Italia. Per questo ci siamo trasferiti in Giappone dove abbiamo aperto in pochi giorni una scuola di italiano”. E’ la storia di Laura Maccari, 28 anni, e Daniele Leoni, 32. Laurea magistrale inLettere Moderne per lei, Beni culturali per lui. Curricula troppo umanistici per trovare uno in un lavoro. “Volevamo vivere insieme e lavorare nel settore per cui abbiamo studiato. Tutte cose che in Italia a trent’anni si possono solo sognare”, continua Laura. Ed è così che da un anno e mezzo la loro casa è a Fukuoka, la città più grande dell’isola di Kyushu nel sud del Giappone.

Vita low cost? Gli 8 paesi più economici al mondo

images093JKT18

Vi siete mai chiesti dove la vita è più agiata? Tra le varie alternative spiccano Thailandia, Guatemala, Malesia, Panama, Nepal, Vietnam, Nicaragua e India, ovvero gli otto paesi che il sito Unwindly ha classificato come quelli più economici al mondo e dove converrebbe trasferirsi per poter dare a propri soldi un potere d’acquisto maggiore.

“Ad Antigua gestiamo un ristorante italiano. E i nostri bambini sono felici”

12025366-beautiful-antigua

Ivonne Biscardi, 40enne barese, e Mauro Bazzoni, coetaneo sardo doc, stanno insieme dal 2004 e hanno due figli. Per lei, dopo la nascita del secondo, conciliare lavoro e famiglia era diventato impossibile. E così si sono trasferiti dei Caraibi. “Qualche volta pensiamo a come sarebbe bello aprire un posto così in Italia. Poi ci ricordiamo di tasse e burocrazia”

Per una donna, in Italia, mettere d’accordo famiglia e lavoro qualche volta è un’impresa. Specialmente quando si decide di allargare il proprio nucleo, e di mettere in cantiere il secondo figlio. E allora non resta che fare le valigie, e cominciare una nuova avventura. Così Ivonne e Mauro hanno deciso di trasferirsi ad Antigua. Per continuare a lavorare nel turismo, come facevano in Italia, ma finalmente liberi di costruire il proprio futuro. Con la tristezza nel cuore, come raccontano, ma anche la consapevolezza di far crescere i piccoli Annachiara e Alessandro liberi e felici.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo
GoOutItaly .... Via dall'Italia come guadagnare con la crisi